VETTORI


NUMERI (scalari)
VETTORI (direzione, verso, modulo (intensità), punto di applicazione Schema

Il vettore è un modo veloce di rappresentare più informazioni.
Usiamo il vettore perché le semplici grandezze non bastano
e ci sono grandezze che hanno bisogno di maggiori informazioni per descriverle.
Con la freccia sostituiscono linee di spiegazione.
Esempio di grandezze:

WATT (misurano la potenza)
VOLT (misurano la differenza di potenziale)
JOULE (misurano il lavoro)

DIREZIONE: retta sulla quale appoggia il vettore e si rappresenta con una linea tratteggiata. Schema
VERSO: indica da che parte va la retta e viene rappresentata dalla freccia.
MODULO: indica quanto grande è il valore della grandezza che devo rappresentare.
PUNTO DI APPLICAZIONE: punto dove applichiamo il vettore.

RAPPRESENTAZIONE

SCALA 1CM = 100N
OPERAZIONI - GRAFICA
- ANALITICA o NUMERO


SOMMA GRAFICA DI DUE VETTORI = a un vettore

- Mi servono due vettori
1- Li unisco in un unico punto di applicazione
2- Disegno le direzioni
3- Disegno le parallele delle due rette
4- Identifico l'incrocio delle due rette parallele
alle direzioni dei vettori
5- Traccio il segmento dal punto "A" a "D".
Il segmento è la risultante della somma di 2 vettori.
Schema


Esempio:
F1 = 350[N] alfa 1 = 30°
F2 = 400[N] alfa 2 = -60°

SCALA -> 1cm = 100N

AD = 5,4cm
R = 5,4 x 100 = 540 N

Schema

REGOLA DEL PARALLELOGRAMMA

Somma due e solo due vettori.

- Se ci sono più vettori bisogna applicare più volte la regola del parallelogramma
- Un altro metodo più semplice è quello che prende il nome di
POLIGONO DELLE FORZE -> bisogna disegnare 2 vettori, dove finisce il primo (F1) disegno il secondo(F2)
e il lato che chiude il poligono è la risultante (F).

Schema Schema
There are no comments on this page.
Valid XHTML :: Valid CSS: :: Powered by WikkaWiki