PROFONDITA' DI PENETRAZIONE

Per stimare la profondità di penetrazione si usa la formula: (FORMULA)

(GRAFICO)

Il grafico mostra che all'inizio la profondità di penetrazione nella cementazione,è veloce e poi rallenta.
Il grafico mostra la variazione della profondità di cementazione nel tempo.

NITRURAZIONE

La nitrurazione è un altro trattamento chimico. Nella nitrurazione non si usa il carbonio, ma l'azoto.
Il pezzo viene messo in un'atmosfera ricca di azoto. L'azoto è più piccolo del carbonio e può entrare meglio nel reticolo.
Il problema è che l'azoto è lento e si muove poco, ci vogliono fino a 60 ore in forno per questo processo.
La nitrurazione generalmente è sui 550°C. A questa temperatura l'acciaio non subisce nulla, nessun difetto, nessuna deformazione ecc ma aspetta
solo che l'azoto entri.
L'effetto di indurimento della nitrurazione è circa il doppio della cementazione.
La nitrurazione arriva fino a 2-3 decimi di millimetro.
Si ottiene un'elevata durezza ma solo superficialmente.
Essendo un procedimento costoso, si fa ad organi che subiscono un'elevata sollecitazione.
Si può formare della coltre bianca di qualche micron che si può togliere.

Tratt. termici:
1- Volume (Tempra,ricottura, rinvenimento)
2- Superficie (Cementazione, nitrurazione)

Sul volume non si può intervenire per far si che venga trattato solo in parte.
Invece sulla superficie si può intervenire e scegliere quale parte trattare, basta isolare la zona da non trattare o si può usare il laser con un
sistema localizzato.
Oltre al laser si può usare anche il plasma o campo magnetico.

MODULO 2


PROVE SUI MATERIALI

1)Con le prove sui materiali si possono determinare le proprietà dei materiali. Le prove più strettamente connesse con la lavorazione sono le prove:
-Meccaniche
-Tecnologiche

A seconda della lavorazione si può essere interessati o ad una proprietà o ad entrambe.

2)La seconda classificazione di prove distingue le prove:
-Distruttive: prova che rende l'oggetto non più utilizzabile (Trazione,pendolo di Sharpy)
-Non distruttive: prove che non distruggono il provino (prova durezza).

TIPOLOGIA DI PROVA

La prova migliore è l prova REALE. Si installa il pezzo dove serve, è una prova costosa anche se ottima.
Da i risultati più corretti.

-PROVA SIMULATA: è una riproduzione in laboratorio della realtà. Uno svantaggio è che riprodurre fedelmente la realtà è difficile.

-CONVENZIONALE: è una prova fatta seguendo una convenzione. Tutti seguono la medesima procedura. Le normative tecniche sono fatte da UNI.
UNI (Italia) DIN (Germania) ANSI (USA) ISO: ente normatore indipendente

Ogni paese ha il suo ente normatore. Tutte le convenzioni moderne sono normate ISO.

SOLLECITAZIONI

Prima di fare una prova bisogna determinare la sollecitazione.
Le solllecitazioni sono:
-Trazione
-Taglio
-Torsione
-Flessione

Le sollecitazioni servono per replicare la realtà, e si possono applicare ai corpi.

APPLICAZIONE SOLLECITAZIONE STATICA

La sollecitazione è statica quando è costante o varia lentamente nel tempo (giorni, settimane, mesi, anni).

APPLICAZIONE SOLLECITAZIONE DINAMICA

Una sollecitazione è dinamica quando varia velocemente nel tempo (minuti,secondi).

There are no comments on this page.
Valid XHTML :: Valid CSS: :: Powered by WikkaWiki